logo_bigIstituto-Lanza-Foggia_2927

Ciao a tutti cari lettori,
scusate l’assenza, so che è finita la scuola, ma spreco tutti i miei pomeriggi a guardare serie tv. Ma a parte tutto oggi vi vorrei raccontare un’esperienza: l’alternanza scuola-lavoro (ASL). Come sapete tutti adesso c’è al governo Renzi che ha introdotto una nuova riforma per la scuola: “La Buona Scuola”, che comprende il progetto obbligatorio dell’alternanza scuola-lavoro. Ciò consiste nel fare esperienza sul campo del lavoro, i ragazzi dal terzo superiore in poi sono obbligati a fare un totale di 200 ore di “lavoro” (queste ore vengo spartite negli ultimi tre anni di scuola) in vari sedi come uffici, laboratori o conferenze o progetti. Io, essendo in terzo, ho dovuto affrontare questa legge del tutto nuova anche al mio docente di riferimento. All’inizio ero scettico, ma poi andando avanti ho cambiato il mio parere. All’inizio sono andato a seguire lezioni di scienze alla facoltà di Agraria della mia città, quella non fu proprio un’esperienza di scuola-lavoro e fu davvero noiosa, poi sono andato al “Bonassisa Lab”, un laboratorio di ricerca. Lì in maniera pratica ci hanno fatto vedere a cosa servono gli OGM, visto un terreno di coltura e analizzato cibi. Infine abbiamo fatto un lavoro d’ufficio, lavorando alla Camera di Commercio della mia città. L’esperienza migliore è stata proprio questa, poiché i tutor aziendali sono andati incontro alle nostre esigenze e ci hanno proiettato sul mondo del lavoro. Per cinque giorni ci hanno diviso in vari uffici e abbiamo fatto pratica. Io somministravo questionari agli utenti che venivano nella Camera di Commercio per la valutazione della struttura e dei servizi. In quei cinque giorni mi sono affezionato tantissimo al mio lavoro e a tutti quelli che lavoravano lì, infatti ho fatto 6 ore in più. Il penultimo giorno poi abbiamo fatto una visita al caseificio “Cordiso” e infine l’ultimo giorno abbiamo raccontato la nostra esperienza e abbiamo “giocato” con Lorenza, una ragazza di 35 anni che grazie alle sue grandissime idee e alla sua creatività è riuscita a portare avanti un’impresa e a realizzare il suo sogno. Io vorrei ringraziarla tantissimo per tutto quello che mi ha insegnato in una sola mattinata e per avermi fatto capire che se uno ha un obbiettivo deve far di tutto per realizzarlo. Sarà un modello per la mia vita, visto che il mio sogno è di entrare nel campo della moda e di far salire la popolarità di questo blog. Grazie a Lorenza e ai miei tutor aziendali Noemi ed Erasmo sono entrato più a far parte del campo del lavoro e mi sono appassionato e avvicinato sempre di più al mio sogno, ho scoperto a cosa serve la Camera di Commercio e vissuto un’esperienza indimenticabile e da rivivere. In quei cinque giorni ho imparato a relazionarmi con le persone estranee, ho imparato a guardare il mondo del lavoro in una prospettiva diversa e ho conosciuto cos’è il lavoro d’ufficio. Da tutto ciò la mia opinione sull’alternanza scuola-lavoro è cambiata totalmente, ma ciò è dovuto dal fatto che alla Camera di Commercio hanno organizzato questo progetto in maniera precisa e adatto alle nostre esigenze. Adesso penso che questo progetto serva a noi giovani a proiettarci subito nel mondo del lavoro, così un domani non arriveremo spaesati ed eviteremo le “fregature”.
Grazie per aver ascoltato la mia esperienza.
Vi abbraccio tutti
Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...