RumoreTuoiPassi.indd

Ciao a tutti, oggi voglio parlare con voi di un libro che ho letto nelle vacanze di Natale e che ha suscitato in me forti emozioni, tra cui pianti, gioia e sorrisi.  Sto parlando de “Il rumore dei tuoi passi” di Valentina d’Urbano. Questo libro parla di due ragazzi, Beatrice e Alfredo, che vivono in un quartiere occupato negli anni ’80, chiamato la Fortezza. Un quartiere degradante, un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome. Beatrice e Alfredo vengono chiamati da tutti i ‘gemelli’, non li lega il sangue, ma qualcosa di più profondo. Un’amicizia ruvida come l’intonaco sbrecciato dei palazzi in cui abitano, nata quando erano bambini e sopravvissuta a tutto ciò che di oscuro la vita può regalare. Un’amicizia che cresce con loro fino a diventare un’amore selvaggio, graffiante come vetro spezzato, delicato e luminoso come un girasole. Un’amore nato nonostante tutto e tutti, nonostante loro stessi per primi. Ma alle soglie dei vent’anni, la voce di Beatrice è stanca e strozzata. E il cuore fragile di Alfredo ha perso i suoi colori. Perché tutto sta per cambiare…

Questo libro è caratterizzato dalle due diversità dei protagonisti: la forza di Beatrice, che cerca di controllare Alfredo, e la debolezza di Alfredo, che cerca di non farsi sottomettere, ma non ci riesce. Fatti così, perché il loro luogo d’origine ha segnato il loro carattere, li ha segnati dentro. Il loro amore è violento, ma allo stesso tempo pieno di sentimenti. Un’amore particolare che rende la lettura interessante. Nessuno dei due sa di amarsi, poiché questo amore è oscurato dall’odio reciproco.
Un libro che fa riflettere, dei personaggi simili a tutti noi. Insomma un libro da leggere.
Dopo questa mini-recensione sul libro, lascio a voi la lettura del libro.
Vi lascio con una frase del libro, a presto.
Francesco

Ci saranno tante cose a cui dovrò abituarmi, e ce ne saranno altrettante di cui dovrò fare a meno. Il rumore dei tuoi passi, il tuo odore che svanisce sul cuscino, la luce del giorno in cui mi hai lasciato sola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...